capodanno dove?

Tutti gli anni la stessa cosa.
Ma dove possiamo andare a Capodanno con 7/12 giorni? che non piova? che non costi troppo ? Queste sono le mie esperienze negli anni passati, quindi per paesi come la Giordania, Egitto ad esempio controllate la situazione politica al momento. Anni fa volevamo andare in Siria, poi abbiamo optato per un’altra meta e dopo sei mesi è scoppiata la guerra. Non rimandate mai, nel caso della Siria la situazione era tranquilla, e così ci siamo giocati una stupenda meta.

florida a capodanno

Sicuramente 7/10 gg sono una ottima soluzione per la Florida. Questa non è solo una breve pausa vacanziera, ma occasione per conoscere una regione fantastica degli USA. Dicembre/Gennaio sono tra i mesi migliori , il caldo è ok, non ci sono le zanzare come ad agosto, e non cè tantissimo turismo. Cose da vedere? Tantissimo! e come plus quando si va negli USA non bisogna prenotare nulla, tanto lungo la strada si trova di tutto: Motel, ristoranti bizzarri e etnici. Per la Florida basta prenotare l’auto con un grosso bagagliaio e andare con le valigie vuote se fate scalo a Orlando dove attorno ci sono  enormi Outlet  e i prezzi sono realmente bassi. Si passano tranquillamente uno o due giorni senza fatica e rifarsi il guardaroba nuovo a un costo irrisorio è un attimo. Orlando, Orlando International Premium Outlets®, Walt Disney, Cape Canaveral.

florida in inverno

Miami

cosa dire di Miami: è solare, è come ci si aspetta di trovarla, 2 giorni sono più che sufficienti per girarla in quanto la parte turistica non è così grande. Da vedere: il porto con mega Yacht, Hard Rock Cafe, Spiagge e negozi di tatuaggi.

Florida Keys, Everglades, Key West

sono tutte mete che richiedono ognuna almeno 2 giorni per visitarle con cura. L’unica volta che non abbiamo trovato da dormire è stato a Key West, è molto richiesta e ci sono poche location per dormire, quindi prenotare con un pò di anticipo. In ogni caso in una giornata si vede tranquillamente la città, tenendo conto che la strada per arrivare non è delle più scorrevoli, anche se molto panoramica.

KEY WEST è una città è molto piccola, ma stupenda e unica, e in più qui si può visitare la casa di Ernest Hemingway, ma tutta la città è da scoprire e si respira un’atmosfera molto particolare, molto caraibica.

coral castle

Coral Castle è una struttura di calcare di oolite creata dall’eccentrico americano lettone Edward Leedskalnin. Si trova a Leisure City, Florida, nella contea di Miami-Dade all’intersezione di South Dixie Highway e SW 157th Avenue. E’ una storia molto intrigante, di quest’uomo, piccolissimo, che per amore ha costruito da solo e di notte un castello in pietra senza usare macchine. da non mancare una visita di 1 ora, esperienza unica.

new york

Un MUST a cui non si può rinunciare. Per noi era il secondo capodanno a NY, ma sicuramente torneremo, tanto la città della mela ci stupisce tutte le volte. Sia in estate che in inverno.  Quindi: prendere un albergo nel centro è fondamentale in quanto la temperatura della giornata può variare di moltissimi gradi: si può passare dalla marttina a meno 8 gradi alle 11 con 15 gradi e sole. Dato che NY si gira  prevalentemente a piedi, un riposo a metà giornata può essere consigliato (anche per posare tutto ciò che si compera in giro) 

meteo capodanno new york

Normalmente fa freddo e per strada può esserci neve. Nel nostro primo capodanno pioveva ghiaccio, in quanto il vento gelido gelava la pioggia e così passavamo da bar in bar per riscaldarci. 

Preferivamo le Twin Tower, preferivamo non essere in guerra, ma oggi questo è quello che vediamo. Il ricordo della vecchia NY è andato.

Nel 2015 invece faceva un caldo anomalo. In ogni caso alla mattina freddo assoluto e alle 12 con il sole che scalda. Scarpe: NY si gira  a piedi: quindi portare delle scarpe molto comode. Saldi: anni fa erano molto convenienti, a oggi la roba bella costa come in Italia se non di più.

Sicurezza a capodanno: una bella domanda. polizia ovunque, migliaia di poliziotti e tutto il centro bloccato, ma non si ha mai il senso del pericolo, tutto sono tranquilli. Certo che il pensiero ad un attentato mentre si aspetta la mezzanotte, migliaia persone tutte lungo una strada, fa pensare, ma NY è sopra a questi problemi. Non ci pensa e si va a vanti lo stesso, non bisogna arrendersi.

SALDI A NEW YORK

Saldi: una volta erano molto convenienti, ora in saldo tutto costa quasi come in Italia e quindi…..Siamo anche andati un giorno in un outlet fuori città, ma non c’era nulla di eccezionale o come in Florida. Quindi passare i giorni tra musei e giardini e vicoli è la cosa migliore. Respirare NY, una città per noi positiva, che ti carica, che ti ispira  a migliorarti e darti nuove possibilità.

Giri, GIRI TUTTO IL GIORNO A PIEDI e poi stanco morto passi tra queste bellissime strade, sembra di essere in un film, sicuramente qui hanno registrato qualche film, e i negozi in certe zone sono unici, tutti da vedere. Pensi di aver paura, ma poi NY ti rassicura, non so perché ma in centro non si ha nessun senso di insicurezza

Central Park in New York

il giro in elicottero su New York è d’obbligo. Non costa poco (120/180$ a testa ) ma ne vale la pena, non potete non farlo! Noi non lo abbiamo prenotato, ci siamo trovato all’aeroporto sul fiume, abbiamo chiesto e fortuna dopo 1 ora partivamo. Soldi spesi bene sono il giro in elicottero attorno la città, non è proprio economico ma non ne potete fare a meno. dove vi può capitare di sorvolare una città con il fascino di NY?. Girare per NY a piedi, taxi o mezzo pubblico ti rivivere tutti i telefilm che negli anni abbiamo visto in TV o al cinema. Ogni strada ha un suo ricordo, come passare qualche ora a Central Park,  e qui per ultima foto: un fotografo in Central Park. Un parco che non mi stuferò mai di visitare. La calma, la location dei migliori film americani, una passeggiata memoriale

central park

Girare a caso ti porta sempre in posti diversi e unici. Little Italy, ma anche il resto di NY non scherza. NY, Natale, Linus, Snoopy ,la 5 Strada: la grande mela non è solo questo. Ma……tutto questo è NY NY non si ferma mai, mai, mai. Sempre in movimento.

questa è una foto che non vorremmo mai avere fatto, ma a oggi è la storia di NY. Un attimo di riflessione, e la vita continua. Per noi Italiani è difficile capire.

malta

Malta è un ottima scelta economica e vicina, basta che il tempo sia bello e noi in questo viaggio siamo stati molto sfortunati: ha fatto vento freddo, piovuto tutto il tempo (abbiamo visto anche la neve!) Ci aspettavamo sole e relax come davano tutti i meteo, e come racconta la gente che di solito va a Malta per il suo clima mite.

Macchina: prendete la più piccola che trovate, in quanto alla Valletta il parcheggio è limitato e l’isola si gira in poche ore e le strade sono piccole. Albergo: alla Valletta è ok, ma con la vista mare è meglio in quanto se fa brutto tempo almeno si può godere di un’ottima vista. Per il cibo nessun problema: è ottimo e economico. Golf: cè un campo in centro alla Valletta, se la tirano un pò: Royal….. non è male, ma è un parco pubblico, ho perso una pallina e cercandola ho trovato le siringhe dei tossici.

Ci hanno stupito moltissimo il vedere tutti i resti di antiche civiltà. Sono tanti e tenuti molto bene, consigliato prendersi il giusto tempo per visitarli. Non avevamo preso in considerazione queste visite, CONSIGLIATISSIMI 3 giorni almeno per visitarli con calma.

Sorprendenti le Cart Routs, queste antiche strade scolpite nella pietra e che finiscono nel mare e nessuno sa quando sono state tracciate. Anche perché si ritrovano in altri continenti.

Qui le foto di un villaggio per turisti locali e le Cart Routs di cui non si hanno certezze sulla loro datazione.

israele

Una scoperta insospettata. Israele a natale o capodanno è ideale. Vicino, al caldo, non cara, tantissime cose da vedere e conoscere e …. non è pericoloso viaggiare da soli. Consigliato il Fly&Drive

Auto:  Peugeot 105 con cambio al volante: perfetta in quanto la nazione non è grande e i paesi che si visitano hanno le strade cittadine sono molto strette. Cibo: fantastico, abbiamo ogni giorno cambiato specialità locale e i costi sono bassi e la qualità alta. Sicurezza? Noi eravamo un po preoccupati, ma già solo all’arrivo all’aeroporto ci siamo tranquillizzati in quanto i controlli non erano così intensi, girando per il paese si vedono tanti militari con il mitra, ma non si ha impressione di tensioni.

Addirittura quando si passa per i vari check point per i territori i controlli sono minimi e tutti in Israele ci hanno confermato che si può stare tranquilli. Inutile parlare delle cose da vedere: tutto Israele è un museo.

ci si stupisce di queste antiche costruzione ancora oggi perfette. questa fortezza dell’epoca romana ti stupisce. Nel deserto dal nulla la vedi e poi salendo ti incanta. Il nostro mini tour di mezza giornata è poco tempo per scoprirla.

I mercati sono molto belli, il  sole a Capodanno è ottimo, caldo il giusto. Noi abbiamo girato dappertutto da soli, e non abbiamo avvertito problemi e tensioni neanche nei paesi occupati. Ciò non vuol dire che non esistano dei problemi, ma informandosi prima di partire poi si viaggia veramente rilassati.

giordania

Abbiamo preso un tour organizzato in quanto non sapevamo come erano condizioni della nazione. E’ un viaggio molto consigliabile e molto interessante. Inizialmente volevamo andare in Siria, poi abbiamo optato per la Giordania, azz!!!  l’anno dopo la Siria è entrata in guerra e mai più riusciremo a vederla, quindi se avete un’idea di fare questo viaggio fatelo subito.

La Giordania è una nazione apparentemente stabile etranquilla. Con il tour organizzato sìci si ritrova difficilmente a contatto con la gente. In ogni caso una settimana passata nel relax e con la possibilità di vedere moltissimo. Potendo passare qualche giorno a WADI RUM e spendere una notte nel deserto, sarebbe un’esperienza VERY GOOD.

petra

marocco

Per questo viaggio abbiamo preso un classico Fly&Drive. Auto una piccola: Hunday i10, perfetta, tanto le strade sono ottime ma non sono grandi, i tragitti brevi e i paesi hanno le strade piccole. Cibo: sempre molto buono e squisito. Location: non male anche quelle di medio prezzo, non consigliabili quelle troppo economiche, negli Hotel 4/5 stelle invece il lusso.

Neve? si in Marocco è molto facile trovare la neve a Capodanno, ma nessun problema, le strade che noi usiamo come turisti difficilmente la vedono. e passare la giornata a fare foto nelle strade è il minimo che si possa fare. Il colore, i personaggi, l’ambiente sono unici

una conceria a cielo scoperto, non salubre lavorare li ma per le foto…..classico tour del turista: le città imperiali, belle, fascinose, e in una settimana si possono vedere molte fortezze

crociera sul nilo

Crociera incantevole, sembra di vivere al rallentatore, una settimana di relax assoluto.

Noi per fortuna siamo andati più di 10 anni fa e non c’erano grossi problemi di sicurezza. Quindi: finché si può è un viaggio da fare al più presto. Noi abbiamo scelto un Tour di medio prezzo e siamo stati molto soddisfatti. Unica cosa che ci ha lasciato un po perplessi è stato quando in un mercato, ci hanno avvicinato due signori in borghese e ci hanno consigliato, molto gentilmente, di non allontanarci troppo dalla barca e dalla zona turistica. (Sotto la giacca avevano una mitraglietta )

svizzera

Durante questo capodanno in Svizzera abbiamo capito che noi Italiani non abbiamo un’economia così buona. Per noi tutto è caro e intoccabile, persino da Mc Donald i costi sono alti. Abbiamo preso un hotel nel centro di Losanna  tramite un offerta su Internet a un prezzo buono, ma poi arrivati in Svizzera ci siamo resi conto che mangiare o comperare qualcosa era molto caro. Losanna è una bella cittadina, ma sotto le feste tutti i negozi e attività sono chiuse. La notte di capodanno l’abbiamo passata nella cattedrale ascoltando un ottimo concerto d’organo, poi con nostra grande sorpresa all’uscita la cattedrale ha preso fuoco e tutte le campane hanno iniziato a suonare contemporaneamente. Stupendo e spettacolo unico,  è una tradizione antica dar fuoco ( con le luci! ) a capodanno alla cattedrale.

hong kong

4/6 giorni sono sufficienti per vedere bene la città. La prima cosa che abbiamo notato è che le camere da letto sono minuscole, nonostante l’albergo fosse di buon livello. In città pochi parlano l’inglese, solo le persone più giovani. Alcuni tassisti ci hanno lasciato all’isolato successivo se insistevamo con le domande in inglese. girare di notte a HK è normale e non ci sono problemi, in più l’atmosfera è come nei film, quindi ottimo!

Per mangiare si hanno tutte le possibilità, normalmente si mangia per la strada, ma abbiamo trovato anche una taverna occidentale. I prezzi per lo shopping sono come in Italia, ma se volete sbizzarrirvi con i gioielli, Hong Kong è la città che fa per voi.Ogni isolato ha una gioielleria, le porte sono sempre aperte con una signorina che vi invita a entrare, e nelle vetrine vedere più diamanti esposti da oltre 100.00$ è normale. Qui sotto le foto sembrano rappresentare uno sciopero. Sbagliato! a HK alla domenica le donne si ritrovano per vivere una giornata in compagnia. Sono donne che vivono in minuscole case dove non possono ospitare un’amica per un tea, quindi si trovano qui a centinaia per condividere alcune ore insieme, costruiscono con cartoni delle piccole case, dormono e poi chiacchierano. Unico nel mondo?

macao

Una visita a Macao merita 2 giorni, in quanto ha più interessi turistici. E’ una grossa città con due facce, una antica molto bella e un pò decadente ma con fascino, e una più recente fatta di palazzi orrendi e nuovi, la parte dei casinò con la nostra Venezia ricostruita.

thailandia

 Phuket: 12 giorni di relax estremo. di cui 3 a Bangkok con capodanno e 9 a Phuket. La prima volta siamo arrivati a Phuket l’anno dopo lo tsunami e tutta la costa era già quasi stata ricostruita, i locali ci dicevano che avevano meno turismo solo perché i turisti avevano paura che la costa fosse ancora disastrata, invece avevano già provveduto a ristrutturare tutto.

A Bangkok abbiamo fatto il capodanno in compagnia di altri 2 italiani incontrati al mercato. La cena in un ristorante giapponese e poi tutti nei locali della movida del centro. Sia in albergo che i tassisti ci hanno detto che difficilmente si hanno problemi di furti o rapine, basta non ostentare troppa ricchezza.

A Phuket abbiamo prenotato un soggiorno in un complesso in città e per gli spostamenti affittato il solito motorino. Qua il relax è vero, tutto si svolge con calma, nei negozi puoi passare ore e nessuno ti rompe le scatole e non insistono a farti comperare, ma quando si decide il trattare sul prezzo diventa una professione.

capodanno phuket 2018

AGGIORNAMENTO AL 2018

Sembra incredibile ma in pochi anni tutto cambia. Quest’anno abbiamo trovato solo un turismo di cinesi e russi ( gli unici italiani in un negozio dove vendevano borse e orologi falsi e anche cari)

comunque con 1000/ 2000€ prenotando all’ultimo momento si ha : volo, camera e prima colazione. Noi abbiamo prenotato il 30 dicembre e si trovava in tutta l’isola in quasi tutti gli hotel una sistemazione e anche per i voli pochissimi problemi. Però bisogna farsi consigliare bene dal proprio agente la migliore soluzione, in quanto è vero che con 1200€ si ha tutto, ma non sempre la qualità del servizio è ciò che ci aspettiamo per passare una piacevole vacanza di relax. Abbiamo affittato uno scooter Honda 300 a 20€ al giorno ( ma si trovano anche a molto meno i 125cc ) e così abbiamo girato tranquillamente l’isola. Partendo da 50€ in due si mangia pranzo e cena in modo onesto, ma con poco di più si ha molto.

I tour sulle isole non sono proprio economici ,ma se scelti con cura valgono la gita giornaliera ( informarsi quanti cinesi ci sono nel giro e quante Speed Boat arrivano all’isola!

Phuket Town è sempre carina con bei negozi , tranquilla a differenza di Patong (dall’altra parte dell’isola) che è il massimo del casino e confusione, ma alla sera è movimentata e ci sono tantissimi ristoranti.